VESTIBILITA’ DEI CAPI

Vestibilità – è quella che fa distinguere un modello dall’altro, quindi una cosa fondamentale.

Vestibilità è quel margine in più oltre alla misura del corpo, che si aggiunge al modello, in parole semplici è lo spazio tra il corpo e il vestito.

Esistono due tipi di vestibilità – tecnica indispensabile, è quella che si aggiunge al modello base per avere comodità e dare una linea al modello.

e poi quella dettata dalla moda – questa vestibilità si aggiunge in’più alla vestibilità tecnica, ad esempio spalle larghe, pantalone larghi,  una baschina ampia della giacca oppure ampio bacino per il costume del teatro ecc.

Lo stesso modello base si può trasformare un un abito comodo, aggiungendo parecchia vestibilità, oppure in un tubino aderente con poca vestibilità.

DA COSA DIPENDE VESTIBILITA?

Abbiamo appena risposto a questa domanda: dipende direttamente dal modello, e destinazione d’uso di quel modello, una abito tubino aderente ha 2-3 cm di vestibilità, modello: abito aderente

destinazione d’uso: da sera, da ufficio

tuta da lavoro,

modello: comodo, ampio e comodo abbastanza per muoversi

destinazione d’uso: da lavoro, quindi deve essere comodo

CLASSIFICA

Vestibilità viene classificata in base al tipo del modello, molto aderente, semi aderente, largo.

Viene scelta in base alla linea del modello e desiderio del cliente, o del designer.

Per linea del modello si intende lo stile e la forma del’abito in base alle tendenze di moda.

Realizzando modelli su misura bisogna tener conto anche del tipo di fisico,

creando modello base si sceglie vestibilità dalla tabella, poi in prova se necessario si aggiunge o si toglie lentezza in una o in altra  parte del modello dove serve, per raggiungere miglior risultato estetico e armonia dell’abito.

COME SI DISTRIBUISCE

Vestibilità che determina modello è quella del per circonferenza seno, quando si parla del modello e si dice che modello ha vestibilità di 3-4 cm, si intende 3-4 cm alla circonferenza seno, perché guardiamo volume del busto, vita e bacino invece sono variabili, e sono sempre congrui al seno.

Vestibilità totale per c.seno si distribuisce per il corpino davanti, dietro e per giro, quindi lato del modello. In ogni metodica distribuzione viene fatta a modo suo, tutta via più o meno sono uguali, anche se differenza fanno anche pochi millimetri.

Vestibilità dipende anche dal tipo del tessuto, questo è un argomento molto ampio, ma in due parole si può dire che tessuto elasticizzato richiede vestibilità 0 cm, a volte anche negativa se tessuto molto elasticizzato.

Tessuto fluente non elasticizzato richiede ampia vestibilità, mentre tessuti asciutti rigidi un’po meno, perché spesso si creano capi di linea pulita e poco volume, come ad esempio, un cappotto avvitato, per essere bello sostenuto, ed avere struttura del modello si usa tessuto sostenuto, e qui non possiamo prendere più di 7-8 cm per ½Circonferenza seno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *